Paolo Ciacci

  • Strumentazione e Composizione per Orchestra di Fiati

Contact Info:

  • p.ciacci@conservatorioperugia.it
PAOLO CIACCI, si è diplomato in Clarinetto con C. Scarponi, Musica corale e Direzione di coro con G. Agosti,

Composizione, con studiando nell’ordine con G. Giuliano, S. Sciarrino, F. Sulpizi, P. Niro, R. Becheri e S. Bracci, e in Strumentazione per Banda (oggi Strumentazione e Composizione per orch. di Fiati) presso i conservatori di musica di Modena, Perugia e Firenze. Ha studiato Direzione d’orchestra con N.H. Samale – Conservatorio dell‘Aquila.

Ha frequentato i corsi di perfezionamento in Direzione, Strumentazione e Composizione per Banda presso l’Accademia Nazionale di S. CeciliaRoma in collaborazione con la Banda Nazionale dell’Arma dei Carabinieri (maestri Borgia, Tega e Pelosi), Musica per film presso l’Accademia Chigiana di Siena, con Ennio Morricone, e Stages e masterclasses sulla Composizione (B. Porena), e Clarinetto (C. Scarponi).

Ha la Maturità Classica (massimo dei voti).

  • CONCORSI

Nel 1999 ha vinto il concorso nazionale a cattedre per esami e titoli nei Conservatori per l’insegnamento di Strumentazione e Composizione per Orchestra di Fiati  (già Strumentazione per Banda), titolarità presso il Conservatorio “Cimarosa“ di Avellino, e  il Conservatorio ‘Morlacchi’ di Perugia.

E’ docente  nei corsi di I e II livello delle seguenti discipline per orchestra di fiati :

Composizione, Strumentazione, Arrangiamento e Trascrizione

Direzione

  • Analisi e storia del repertorio
  • Armonia
  • Armonia jazz
  • ha tenuto un corso di ‘Musica per film’ nel Conservatorio di Avellino
  • Nel 1998 è stato unico finalista al concorso nazionale per Vice Maestro della Banda dell’Arma dei Carabinieri.
  • Nel’93 ha adattato, diretto e allestito l’opera di C. Monteverdi ‘Il ballo delle ingrate’ ottenendo il 1° premio nella rassegna nazionale di Matelica ‘Musica nella scuola’ . Inoltre ha organizzato e diretto l’attività corale nel “Progetto Giovani” presso l’Istituto Magistrale a sperimentazione musicale di Perugia dall’A.S.1994.
  • Nel 2001, insieme ad altri compositori, ha realizzato la messa in musica per solisti, narratore e orchestra da camera di alcune “Fiabe al telefono“ di G. Rodari, rappresentata ad Avellino anche

 l ‘anno successivo e nel 2004 sotto l ‘egida del locale Conservatorio di musica “D. Cimarosa“.

Con la propria ha ottenuto il 2° premio al concorso internazionale di composizione ‘Città di Barletta‘ 2002.

  • Nel 2002 ha ottenuto l‘ammissione ai 10 finalisti (su 50) del premio internazionale per cori maschili di Bolzano dirigendo il coro CAI “Colle del Sole“ Perugia
  • Nel 2003 è stato fra i 6 finalisti del concorso nazionale per arrangiatori

“ P. Barzizza” di Sanremo (giuria E. Morricone, E. Intra)

  • Nel ’90 ha vinto il concorso di abilitazione per Educazione musicale scuola media (iscritto all’albo.)
  • Nell’ A.S. ’92\’93 ha vinto la selezione presso la sez. Musicale dell’Ist. Magistrale ‘Pieralli – Pg per gli insegnamenti di ‘Analisi Musicale’ e ‘ Metodologia e Didattica della musica’

INCARICHI

  • E’ stato commissario ministeriale (2003) per le idoneità alle graduatorie nazionali nei Conservatori della propria classe di concorso (Strumentazione per Banda)
  • Nel 2003 è stato nominato presidente del concorso annuale di composizione abbinato alla antica e rinomata “Festa dei Gigli” di Nola
  • nel 2013 a Todi è stato giudice nel concorso nazionale per orchestre scolastiche
  • Nel 2014 a Corciano è stato giudice alla XXIX ed. del prestigioso Concorso Internazionale di composizioni per Orchestra di Fiati (presidente Jo Conjaert, Olanda)
  • nel 2017 è stato membro di giuria nel concorso di Montevarchi per marce brillanti
  • Nel 2018\19 è stato membro della commisione per il concorso nazionale a Maestro Direttore della Banda dell’Esercito Italiano, bandito dal Ministero della Difesa
  • Il 16\17 novembre 2019 è stato membro della Giuria del Concorso musicale ‘Ciro Scarponi’ di Torgiano (Pg)
  • Ha avuto l’incarico del corso di Orientamento corale ’94\’95 dal comune di Fabriano.
  • Prima della docenza nei Conservatori ha operato anche nella scuola e nell’insegnamento;

(possesso dell‘abilitazione e iscrizione all‘Albo per Educazione musicale scuola media);

dall’A.S.’92\’93  all’A.S. ’98\’99 è stato incaricato, dopo selezione, di Analisi e Teoria della musica, e Metodologia e Didattica della musica  presso il corso di sperimentazione musicale dell’Istituto Magistrale di Perugia.

Ha condotto inoltre  stages tematici sulla composizione presso l‘Istituto “G. Frescobaldi” di Perugia, insegnandovi inoltre  Clarinetto e Sax .

Ha infine insegnato dal 1991 al 1996, dopo bandi pubblici, Solfeggio, Armonia e Teoria della Musica nelle scuole Comunali di Castiglione del Lago e Spoleto.

PUBBLICAZIONI

  • Nel 2001 ha prodotto un saggio apparso in due pubblicazioni sui rapporti fra composizione poetica e musicale esaminando una poesia di Guido Cavalcanti rivista ‘Studi e Documentazioni)
  • Ha realizzato nel 2003, per commissione, uno studio monografico su V. Alise, compositore campano di musica per banda, pubblicato nel 2011 dal Comune di Marigliano per la relativa commemorazione del maestro.
  • Nel 2015 ha pubblicato per le ed. Futura il racconto autobiografico-musicale: ‘Tutto ciò che è stato…E’ ‘
  • Nel 2013 è stato correlatore alla tesi di laurea II livello in ‘Discipline storiche, critiche e analitiche della musica’ di Del Vacchio sul fondo Musicale Corsaro, famiglia di compositori bandistici campani operanti anche in Umbria (Umbertide)
  • Nel 2019 ha pubblicato nel libro ‘La Batteria’, per le ed. Masso delle Fate (Fi), un saggio sull’utilizzo storico e moderno delle percussioni nella Banda – Orchestra di fiati
  • E’ citato in modo lusinghiero come compositore e docente nei testi:

S . Ragni: ‘I musicisti dell’Università per stranieri di Perugia’, ed Guerra;

Frate Alessandro: ‘La mia vita, la mia musica’, ed. Porziuncola .

e in molte recensioni  a stampa e in internet sul proprio lavoro direttoriale e compositivo 

  • Ha pubblicato nel 2012 un saggio – ricordo sul clarinettista e già proprio maestro Ciro Scarponi nel volume di S. Ragni ‘La musica dell’aria: suono e luce nel clarinetto di Ciro Scarponi’, ed. Guerra
  • In ‘Wikipedia’ alla voce ‘Ciro Scarponi’ è citato fra I compositori  eseguiti dal Maestro.

ATTIVITA’ ARTISTICO – PROFESSIONALE (cenni)

Dagli anni ‘80, oltre all’attività di strumentista da camera,  d’orchestra lirica (Livorno), di solista, e di cantante solista e di coro lirico, si dedica alla direzione di orchestre, bande, big bands, cori e altri gruppi anche in passaggi televisivi nazionali (Concert Band Università del Vermont – USA, Banda Naz. Della Polizia Penitenziaria, Quintetto Ottoni Storici Belati, Piacere Rai1 – Orchestra Italiana di Clarinetti, Evergreen Big Band, Jazz & Blues Bridge Big Band), anche all’estero, e alla composizione, ottenendo esecuzioni di propri lavori in rassegne di musica contemporanea anche di pezzi per solista (C. Scarponi, S. Ragni, B. Haney,).

  • Nel giugno del 2003 ha diretto l‘Orchestra del Conservatorio di Avellino in opere sinfoniche di Mozart e per viola e orchestra di Rolla, curandone la revisione moderna e la ricostruzione, e di Orsi.
  • Dal 2000 al 2015 ha diretto i concerti annuali   dell‘Orchestra di fiati del Conservatorio Cimarosa
  • Nel giugno 2004 ha orchestrato per ensemble di fiati e viola solista il concerto postumo per viola e orchestra di B. Bartok, dirigendone l ‘esecuzione presso il conservatorio di Avellino.
  • Ha diretto la big band del Conservatorio avellinese in arrangiamentiu suoi e dei propri allievi
  • Dal 2002 ha collaborato come compositore e direttore col chitarrista e autore Valter Ferrero con cui ha prodotto un evento di sintesi colta e jazzistica (quartetti classico, jazz, vocale)  dirigendone la 1a. esecuzione nella cattedrale di Chartres – Francia – il giorno di Pasqua 2003, con noti solisti – fra cui Stefano ‘Cocco‘ Cantini -, in vista anche della relativa  produzione discografica.
  • Ha partecipato come strumentista all‘incisione discografica ed. Quadrivium dei “Quadri di un‘esposizione” di Mussorskij – nell’Orchestra Italiana di Clarinetti, C. Scarponi, di cui è stato maestro sostituto (1989).
  • Ha collaborato col pianista F. Riso come consulente musicale al disco “Improvvisi” – etichetta “Splas(h) – 2002.
  • Come didatta ha prodotto e diretto con l‘Orchestra di fiati ed ensembles vari del Conservatorio Cimarosa, le composizioni degli allievi della propria cattedra nei concerti presso il Conservatorio di Avellino, e fuori, dall‘A.A. 2000.
  • Nel 2008 ha diretto ‘Pierino e il lupo’ di Prokofiev con la voce recitante del celebre attore Elio Pandolfi a Todi
  • Ha diretto in moltissimi concerti dai primi anni ‘90 i seguenti cori in repertori dal polifonico, al classico, al leggero americano, al popolare, anche con orchestra (Vivaldi, Cimarosa): “C.A.I. Colle del Sole“ – Perugia (tuttora in carica) [tournée 2001 in Ungheria],“Volumnia” – P.S.Giovanni, “Cantori di Cannaiola”,“Vox Nova“ – Fabriano
  • Nel 2009 ha scritto le musiche per il film thriller di D. Piccioni e F. Castagner ‘Il maestro di lingue’ con partecipazione di molti visi noti dello spettacolo e dello sport (Simona Marchini, Elio Pandolfi, V.A. Novellino…) e per il documentario storico su Perugia anni 30\40: Perugia in B&N di F. Melelli e L. Zeetti, replicato a Perugia presso il teatro storico ‘Pavone’ per tre volte, e ancora nel 2014
  • Ha collaborato con l’orchestra ‘I Solisti di Perugia’ per pezzi originali – commissionati – e revisioni o adattamenti (Rolla, Vivaldi)
  • Per le edizioni discografiche giapponesi “Camerata Tokio” è stata incisa nel 2004 dall’orchestra “I Solisti di Perugia” una sua revisione del Concertino per Viola e orchestra di A . Rolla (Solista L. Ranieri)
  • Collabora col pianista e musicologo Stefano Ragni con brani appositamente commissionati, eseguiti anche all‘estero e in altri continenti. Nel 2011 è stato eseguito il suo brano commemorativo del Risorgimento ‘L’ Italia chiamò’ in varie città italiane.
  • Ha avuto commissioni anche dall ‘Umbria Ensemble’ – gruppo cameristico: Il brano ‘Verde Bianco Rosso – tre riflessi d ‘Italia’ ha avuto nel 2011varie esecuzioni, la prima delle quali in occasione delle solenni consegne del merito cittadino del comune di Perugia
  • Il Divertissement Clarinet Ensemble ha eseguito in varie occasioni sue composizioni
  • Nel 2009 la Concert Band dell‘Università del Vermont – USA ha eseguito in prima assoluta statunitense il suo brano ‘ Sierra Encantada’ per orchestra di fiati, cosi come, nel 2008, ha fatto la Banda Nazionale della Polizia Penitenziaria
  • Nell’ottobre 2014 ha diretto l’ensemble vocale – strumentale del Conservatorio di Avellino nell’azione scenica di G. Vitale e T. Napolitano: ‘Gesualdo: storia di un principe e del suo castello’
  • Negli anni 2015\16 ha collaborato con la storica casa musicale BELATI, all’interno del progetto ‘Ottoni Storici Belati’, producendo una trentina di brani originali e arrangiati, dal duo al settimino di ottoni, eseguiti in varie occasioni anche in relazione a celebrazioni nazionali (Grande Guerra) e di storia locale.
  • Ha diretto l’orchestra ritmo – sinfonica del ‘Proscenium Festival di Assisi’, per nuovi cantautori, nell’ottobre 2018 e 2019, scrivendone la sigla e arrangiando per quell’organico i 29 (ad ora) brani selezionati e quelli degli ospiti di nome nel panorama della musica leggera italiana e musical internazionali, invitati: Ron, Roger Wright, Barbara Cola, Vittorio Matteucci, Frate Alessandro (discografia Decca).
  • Ha diretto stabilmente – anche come maestro nelle relative scuole di musica – dal 1990 le bande di Agello, Pietrafitta, Pila e P. S. Giovanni.

Come arrangiatore ed elaboratore delle suddette, e ulteriori formazioni, ha scritto brani per varie destinazioni: concerti bandistici, corali, strumentali, jazz e  d’intrattenimento orchestrale, in manifestazioni di vario genere.

In particolare nel 2011 – 150° anniversario dell‘unità d‘Italia -, ha arrangiato per coro e banda vari brani risorgimentali anche di rara esecuzione, replicando lo spettacolo in alcuni comuni umbri.

  • Ha anche avuto numerose esperienze di canto lirico in coro (Spoleto – Coro Lirico dell’Umbria) e da solista (Mozart, Rossini).
  • Nel 2007 ha svolto presso il Conservatorio di Malaga – Spagna, un ciclo di lezioni sulla musica
  • per orchestra di fiati italiana per il progetto Erasmus
  • Dall’anno del suo insediamento di cattedra nel Conservatorio, ha laureato – nel vecchio e nuovo ordinamento, 22 allievi, alcuni dei quali hanno ottenuto premi, riconoscimenti nazionali e pubblicazioni (ed. Wicky, Eufonia):
  1. Mancusi (pubblicazioni),
  2. Cardaropoli (vincitore concorsi di composizione bandistica e pubblicazioni),
  3. Beneduce (Co-vincitore premio di composizione C. Donida),
  4. M. Chillemi (direttore ad interim Banda Nazionale della Polizia Penitenziaria),

 F. Remini (vincitore del concorso a direttore della Banda Nazionale della Polizia Penitenziaria)

Condividi sui Social...