Giacomo Sciommeri

  • Storia della Musica

Contact Info:

  • g.sciommeri@conservatorioperugia.it

Ha conseguito la laurea magistrale in “Musicologia e beni musicali”, il dottorato di ricerca in “Beni culturali e territorio” con una tesi in musicologia (Università di Roma Tor Vergata) e il diploma accademico di II livello in “Discipline storiche, critiche, analitiche della musica” (Conservatorio S. Cecilia di Roma). Nel 2009-10 ha studiato musicologia ed etnomusicologia presso il Conservatorio Superior de Música de Castilla y León (Salamanca) e nel 2010 ha frequentato il corso di perfezionamento in paleografia musicale presso l’Universidad de Zaragoza. Ha studiato chitarra classica con il M° Domenico Ascione. Nel 2011 ha vinto il premio “Sebastiano e Rita Raeli”.
Collabora con vari progetti di ricerca e istituzioni: dal 2009 è coordinatore e catalogatore del progetto internazionale “Clori. Archivio della cantata italiana” (Università di Roma Tor Vergata, SIdM, RISM); dal 2015 è segretario del Centro Studi sulla Cantata Italiana; dal 2016 è membro del comitato scientifico dell’Istituto Italiano per la Storia della Musica; dal 2017 al 2019 ha collaborato, prima come borsista poi come esperto esterno, con il progetto di ricerca “Biblioteca digitale musicale e coreutica” (Università di Roma Tre, MIUR); dal 2018 è redattore della rivista “Studi Musicali” (Accademia Nazionale di Santa Cecilia), nonché membro del comitato direttivo della Società Italiana di Musicologia con il ruolo di Direttore del sito web; dal 2019 collabora con il progetto di ricerca “Indicizzazione dei caratteri geografico-territoriali inerenti il corpus audiovisivo della Galleria multimediale del SAN” (Università di Roma Tor Vergata, Sistema Archivistico Nazionale del MIBACT). Fa parte, inoltre, del comitato dei curatori del progetto “Leonardo Vinci Opera Omnia” e dell’edizione nazionale delle commedie per musica di Domenico Cimarosa.
Dal 2016 collabora come docente con il Master di I livello in “Indicizzazione di documenti cartacei, multimediali ed elettronici in ambiente digitale” (MIDA) e dallo stesso anno è professore a contratto di “Metodologia della ricerca musicale” (corso integrativo “La ricerca musicologica e le risorse web”) presso l’Università di Roma Tor Vergata. Nel 2019 ha insegnato “Storia della musica” presso il Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia, sede di Rodi Garganico.
Come impaginatore lavora stabilmente con la Società Editrice di Musicologia, l’Istituto Italiano per la Storia della Musica e l’Accademia Nazionale di S. Cecilia (Roma); ha inoltre collaborato con la Bärenreiter Verlag (Kassel).
La sua attività di ricerca verte principalmente sulla musica vocale italiana sei-settecentesca e sul repertorio chitarristico primo-ottocentesco. Partecipa regolarmente a convegni musicologici in Italia e all’estero. Ha pubblicato numerosi saggi sulla cantata da camera, con particolare attenzione verso la ricezione della mitologia classica. Per la SEdM ha curato l’edizione critica di varie cantate sinora sconosciute di Carlo Francesco Cesarini (2014, 2017) e Johann David Heinichen (2018), di dodici canzonette per voce, chitarra e basso di Pietro Terziani (2019) e di un duetto per due chitarre di Antonio Monzino (2016). Ha inoltre pubblicato un volume dedicato allo studio e all’analisi dei madrigali romani presenti nella raccolta Il lauro secco (IISM, 2018), ed è autore di un libro su Georg Friedrich Händel recentemente pubblicato dal gruppo editoriale GEDI come inserto della Repubblica, della Stampa e di altri quotidiani nazionali.

Condividi sui Social...