Strumenti e strutture

Clavicembali e clavicordi

Clavicembalo "J. Ruckers 1638"

Costruito da William Horn nel 1994, lo strumento è copia di un cembalo J. Ruckers, Anversa 1638, conservato nella Russel Collection of Edinburgh. Rispetto all'originale sono state apportate le seguenti modifiche: le due tastiere "traspositrici" disposte ad una quarta di distanza sono state allineate allo stesso diapason; è stato aggiunto un registro di 8'; l'estensione originale GG-d3 è stata allargata a FF-f 3; l'accoppiamento delle tastiere è a cassetto; le leve dei registri sono frontali anziché laterali.

Dimensioni: cm. 230 x 94 x 29
Estensione: FF-F3 (61 note)
Disposizione: 2 x 8'; 1x 4'; liuto
Corista: La = 415 Hz, trasponibile a 440 e 392 Hz

Materiali:
- cassa, fondo e struttura interna in tiglio;
- ponticelli e cornici d'attacco in faggio;
- registri e saltarelli in pero;
- tavola armonica in abete rosso;
- pancone in multistrato di faggio;
- tastiera in tiglio rivestito in ebano;
- incordatura in ferro, ottone e ottone rosso.

Decorazione:
- rosetta dorata copia da J.Ruckers, 1615;
- carta Ruckers stampata a mano;
- laccatura esterna verde ossido di cromo con doratura in foglia alla francese;
- tavola armonica decorata secondo l'originale;
- dipinto sul coperchio, ispirato a un originale del XVII secolo, di Gianni Zinelli.

_________________________________________________________________________

Clavicembalo di scuola italiana, copia da Carlo C. Grimaldi, 1697



Costruito da Urbano Petroselli nel 2005, lo strumento è copia fedele del clavicembalo di Carlo Grimaldi, a cassa levatoia, 1697, conservato nel Museo di Norimberga. Rispetto all'originale sono state apportate le seguenti modifiche: l'estensione originale G1/A1-c3 è stata allargata a G1/A1-d3 ed è stato aggiunto il registro del liuto.

CARATTERISTICHE TECNICHE DEL CLAVICEMBALO

Manuali: 1
Estensione : G1/A1- d3
Corista: a1= Hz 392, 415, 440
Registri: 2 x 8' + liuto
Misure: cm 240 X 86 X 19

MATERIALI UTILIZZATI E MODALITA' COSTRUTTIVE

fasce : in massello di cipresso
ponticelli : in noce
tastiera: in legno di faggio con il rivestimento in legno di bosso i diatonici e in pero con rivestimento in ebano i cromatici
somiere: massello in noce, due strati
registri : a cassetta in legno di pero
salterelli: In pero con bilanciere estraibile in tiglio, smorzatore di cashemir spessore mm 2
caviglie: coniche con foro, di tipo filologico
corde: CU zn 05- CU zn 15- CU zn 20- CU zn 30 di tipo filologico
cassa esterna : in legno di tiglio decorata come l'originale con foglia d'oro zecchino carati 23 e 3/4
coperchio: estraibile, diviso in due parti

_________________________________________________________________________

Clavicordo libero da J.C. Schiedmayer, 1796

Costruito da Urbano Petroselli nel 2011, lo strumento è copia fedele del clavicordo libero da J.C. Schiedmayer, 1796, conservato nel Museo di Fine Arts di Boston. Rispetto all'originale non è stata apportata alcuna modifica.

CARATTERISTICHE TECNICHE DEL CLAVICORDO
Estensione: F1 – g3 (5 ottave + una nota)
Corista: a1= Hz 406
Cori: 2
Misure: cm 154 x 48,5 x 13,3

MATERIALI USATI E MODALITÀ COSTRUTTIVE
cassa: in legno noce massello
ponticello, somiere, coperchio e gambe: in legno noce massello
tavola armonica: in legno abete rosso della Val di Fiemme
tastiera: in legno abete con rivestimento in ebano e osso
gambe: tornite svitabili
caviglie: testa piatta coniche (ferro antico)
corde: ottone rosso e giallo
tangenti: ottone
colle: di origine animale ( calda e fredda)
verniciatura: gommalacca
Tutte le parti dello strumento sono tenute insieme da incastri e incollaggi senza viti al proprio interno

_________________________________________________________________________



Ultimo aggiornamento: 28 DIC 2011, h. 14:55:43
Area riservata

Inserire le credenziali di accesso per poter prendere visione dei contenuti riservati destinati al proprio livello di utenza.

Password dimenticata?