Liliana Bernardi

  • Violino

Contact Info:

Liliana Bernardi, “musicista dalla straordinaria vitalità e grande capacità comunicativa, di altissimo livello musicale e violinistico con una spiccata personalità ed energia” (Kaplan, senior violin professor Julliard School – New York), inizia lo studio del violino a Viterbo, prosegue gli studi a Roma con il M° A. Pelliccia e si diploma presso il Conservatorio Statale Santa Cecilia, ottenendo poi, con il massimo dei voti e un premio speciale, il diploma di alto perfezionamento presso l’Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma con il M° B. Antonioni e M° F. Ajo.

Approfondisce il repertorio cameristico all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con il M° Rocco Filippini; ottiene poi il diploma di merito e la borsa di studio presso l’Accademia Musicale Chigiana di Siena con i maestri Dario De Rosa e Renato Zanettovich con i quali ha conseguito anche il diploma presso la scuola internazionale di musica da camera del “Trio di Trieste”.

Vincitrice di numerosi concorsi e riconoscimenti, svolge un’intensa attività concertistica, da solista, in duo ed in prestigiose formazioni cameristiche, che l’ha portata ad esibirsi in più di 50 Paesi del Mondo tra America, Asia, Russia, Europa e Medio Oriente, in prestigiosi teatri e sale da concerto quali: il Teatro alla Scala di Milano, il teatro San Carlo di Napoli, Lingotto di Torino, Musikverein di Vienna, Bolshoi di Mosca, Opera City di Tokyo, Coliseum di Buenos Aires, Concert Hall di Shanghai, Opera di Parigi, Beethovenhalle di Bonn, Teatro Municipal di Rio de Janeiro, Teatro Argentina e Sala S Cecilia del Parco della Musica di Roma, l’Auditorium di S. Cecilia Roma, il Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro alla Fenice di Venezia, l’Auditorium della Cultura di Cadca in Slovacchia. Come solista, spalla e concertino ha collaborato con direttori e orchestre di fama internazionale tra le quali Orchestra del Teatro e Filarmonica della Scala di Milano, Orchestra Regionale della Toscana (Ort), Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, l’Orchestra del Teatro Lirico di Spoleto (OTLis), Orchestra Accademia della Scala di Milano, la New Jersey Philharmonic Orchestra, Teatro Regio di Parma, Orchestra del Festival Barocco Viterbo, con le quali ha inciso diversi cd per la Emi e Musicom.

Nel repertorio cameristico affianca al tradizionale duo con pianoforte (con pianisti quali Elena Matteucci, Giuliano Mazzoccante e Paola Volpe) formazioni poco usuali con l’arpa, la chitarra e il contrabbasso. Sempre alla ricerca di nuovi dialoghi e incontri musicali ha inoltre creato progetti musicali trasversali tra le varie arti: letteratura, danza, immagine.

Attiva anche nel campo della musica contemporanea, ha eseguito numerosi brani in prima assoluta, alcuni dei quali a lei dedicati da compositori italiani e stranieri tra cui A. Halapsis, C. Piccolo, U. Chialastri, L. Bellini, M. Pagotto, G. Podio.

Membro stabile del prestigioso e storico organico dei Filarmonici di Roma, è stata invitata a suonare dai Cameristi della Scala di Milano, dai Cameristi di S. Cecilia e nell’orchestra da camera d’Italia (OCI) da Salvatore Accardo.

Ha collaborato con grandi musicisti tra i quali M. Rostropovich, Uto Ughi, M. Vengerov, M. Pollini, S. Mintz, S. Accardo, V. Mullova, L. Lortie, ecc. e direttori come R. Muti, G. Sinopoli, W. Sawallisch, W. Gerghiev, K. Nagano,M.w. Chung, R.De Burgos, L. Maazel, Z. Mheta, L. Berio, G. Prêtre, M. de Bernard, S. Argiris, U.B. Michelangeli, Claudio Abbado, Yuri Temirkanov.

La sua discografia comprende il CD per violino e chitarra, dal titolo “Quattro contro Sei” e “Viaggio Italiano per violino ed arpa”, entrambi editi da Alfa Music Classic e distribuiti da Egea.

Partecipa inoltre a programmi radiofonici per registrazioni e interviste tra cui: Radio Vaticana, Rai Tre, Radio Classica, Radio Svizzera Italiana.

Proveniente da una famiglia di professori, ma non musicisti, Liliana ha sicuramente ereditato lo spirito dell’insegnamento dai genitori, e, laureata in discipline musicali con 110/110 lode, si dedica con passione all’insegnamento.

Ha inoltre approfondito con maestri di varie scuole violinistiche le diverse tecniche didattiche:

con il Maestro G. Zhislin si è perfezionata alla Hochschule für Musik di Wurzburg in Germania, con il maestro Kaplan, docente alla Juilliard school, ha frequentato e ottenuto il diploma ai corsi del Mozarteum a Salisburgo, con il M° Salvatore Accardo all’Accademia “W. Stauffer” di Cremona.

Unendo il personale interesse per le attività motorie e l’amore per l’insegnamento e ispirandosi ai recenti orientamenti didattici basati sull’approccio neuro-motorio globale, applica le competenze di istruttrice di ginnastica posturale all’insegnamento strumentale. È inoltre docente abilitata Suzuki, didattica specializzata all’insegnamento dei bambini a partire dai tre anni, convinta dell’importanza che l’approfondimento e la ricerca debbano partire sempre dalle basi (“l’albero cresce dalle radici, non tirandone le foglie”).

Vincitrice del Concorso Nazionale del Ministero della Pubblica Istruzione, insegna presso il Conservatorio di Perugia dove ricopre anche l’incarico di referente Erasmus.

È regolarmente invitata come docente in numerose masterclass in Italia e all’estero.

I suoi alunni si distinguono in concorsi Nazionali e Internazionali: l’”Hyperion” di Ciampino, il ”Riviera Etrusca” di Piombino, il concorso Città di Firenze Premio “Crescendo”, il Premio “Clivis” di Roma, Citta di Viterbo, il concorso “Le ali della musica, note di rinascita” Città dell’Aquila, il Concorso Nazionale le Camenae Pompei.

È direttore artistico dell’Associazione Liberarmonia, del Concorso internazionale di musica “Città di Viterbo”, giunto alla sua quattordicesima edizione, e vice presidente dell’A.gi.Mus. di Roma (sezione Castelli) che promuove attività musicali per i giovani talenti italiani organizzando stagioni concertistiche e Master.