Dionisia Di Vico

  • Canto

Contact Info:

  • d.divico@conservatorioperugia.it

Contemporaneamente agli studi universitari ha intrapreso lo studio del Canto conseguendo il diploma con il massimo dei voti al Conservatorio “Lorenzo Perosi” di Campobasso. Vincitrice della borsa di studio “Evan Gorga”, ha preso parte a seminari di Liederistica tenuti sia in Italia che in Austria dal M° Erik Werba. Ha frequentato “ L ‘ Opera Studio” del Teatro dell’Opera” di Roma, successivamente l’Accademia biennale “G.Verdi” della Fondazione Toscanini di Parma e ha preso parte all’Accademia Rossiniana di Pesaro diretta dal M°Zedda nell’ambito della XX edizione del Rossini Opera Festival.

Vincitrice del 2° premio e del premio Zanibelli al Terzo Concorso ‘Le Grandi Voci Toscane’; vincitrice del Terzo Concorso Internazionale per Cantanti Lirici ‘Città di Roma’.

Ha debuttato in “Falstaff” (Mrs. Meg Page) al Teatro Verdi di Salerno. Successivamente ha cantato “Traviata”, “Madama Butterfly”(Suzuki) e “Rigoletto”(Maddalena) a Roma; “Le Cantatrici Villane” (Giannetta)di Fioravanti a Lecce; “Gianni Schicchi” (La Ciesca) e ” Tre commedie goldoniane” di Gian Francesco Malipiero a Como, Brescia, Pavia e Cremona; “Giulio Sabino” di Sarti Ravenna; “Suor Angelica” al San Carlo di Napoli e al Teatro alla Scala; “L’ italiana in Algeri” e “El Retablo De Maese Pedro” a Cosenza, Trapani e Montepulciano; “Cenerentola” (Angelina)a Savona e Fermo, “La cambiale di matrimonio” a Savona; “Barbiere di Siviglia” (Rosina)in diversi teatri dell’Umbria; “Rigoletto” (Maddalena) a Busseto e Ravenna; “Otello” a Busseto e a Milano, per Opera Estate 2000, produzione del Teatro alla Scala:”Il Signor Bruschino”, Al Teatro alla Scala partecipa alla prima esecuzione mondiale della “Tat’jana” del M° Azio Corghi e ancora al Teatro Scaligero canta nella “Katia Kabanova” ; canta nell’opera di Rota “La Visita Meravigliosa” a Fermo; “Gianni Schicchi” (Zita e Ciesca) a Trapani, Firenze e Lucca; “Così fan tutte” a Cagliari; “L’Italiana in Algeri” a Dussendolf; “Madama Butterfly” a Taranto; “La Medium”, “Peter Grimes” , “Assassinio nella Cattedrale” , “Tancredi”, “Sonnambula” e “La fille du regiment” al Teatro Verdi di Trieste; “Trovatore” e “Rigoletto” a Cagliari; “Motezuma” a Napoli, in Germania (Aschaffenburg) e Lisbona(Gulbenkian); “Andrea Chenier” a Sassari; “La Statira”di Cavalli a Napoli ed al festival barocco di Baune, “La Didone abbandonata” di Piccinni a Parigi a La Cité de la Musique.

Ha partecipato alla produzione de “La figlia del Reggimento” nella nuova edizione critica della Ricordi curata dal M° Toscani nei teatri del Circuito Lombardo ed al Teatro Alighieri di Ravenna.

Ha lavorato con importanti direttori d’orchestra tra i quali P.Bellugi, R.Chailly, M.De Bernard, P.Fournillier, R.Gandolfi, J.E. Gardinier, W.Humburg, E.Hull, A.Florio, E.Mazzola, E.Pomarico, D.Renzetti, A.Zedda e registi come D.Abbado, R.Carsen, P.Curran, H.De Ana, B.De Tomasi, L.Ronconi, P.Stein, M.van Hoeke.

Per quanto riguarda il repertorio Sacro ha eseguito tra l’altro ‘Petite Messe Solennelle’ di Rossini, ‘Stabat Mater’ di Vivaldi, di Pergolesi , di Traetta e di Rossini, ‘Messa di Requiem’ di Verdi e di Mozart, ‘Gloria’ di Vivaldi, ‘Messa dell’Incoronazione’ di Mozart.

Ha collaborato con importanti orchestre sinfoniche e da camera spaziando dal repertorio classico a quello contemporaneo.

Per l’etichetta discografica Opus 111- Naive ha registrato “La Statira” di Cavalli Svolge attività concertistica in Italia ed all’estero

Dal 2008 è anche docente di Canto.
Dal 2018 insegna al Conservatorio di Musica “F.Morlacchi” di Perugia.

Condividi sui Social...