Pedini Carlo

CARLO PEDINI (Perugia 1956)
Diplomato in Composizione al Conservatorio di Perugia e in Musica Corale e Direzione di Coro al Conservatorio di Pesaro.
Laureato in Giurisprudenza all’Università di Perugia.
Ha insegnato nei Conservatori di Avellino, Adria e Pesaro.
Dal 1986 insegna Armonia e Analisi delle Forme compositive nel Conservatorio di Perugia

ATTIVITÀ ARTISTICA
È stato più volte premiato in concorsi nazionali e internazionali: Premio "G.B.Viotti" (1980), "V.Bucchi" (1981), Concorso Internazionale per un'Opera Lirica - Anno Europeo della Musica (1985), "2 Agosto" (1995) ecc.
Autore di 6 opere liriche, musiche sinfoniche, corali e cameristiche eseguite e radiodiffuse in Italia (Teatro alla Scala, Fondazione Arena di Verona, Istituzioni Sinfonico Orchestrali ecc.), Europa, Stati Uniti e Giappone.
Fra i lavori più significativi degli ultimi anni si segnalano il balletto L’anima del Perugino per la Fondazione Arena di Verona (2004), il Requiem per coro e orchestra per il Music Summer Festival di Kusatsu (Giappone, 2005), il Magnificat per coro e strumenti per il Teatro alla Scala di Milano (maggio 2007 e ottobre 2008), La follia per orchestra d’archi nuovamente per il Music Summer Festival di Kusatsu (2008), l’opera lirica Jago per l’International Opera Theater of Philadelphia (2009) che, per l’anno 2011-2012, gli ha commissionato per la città di Philadelphia l’opera Buffalo Soldiers.
E’ in corso di pubblicazione presso la Casa Discografica “Quadrivium” (Gruppo “Egea”) l’incisione integrale della sua produzione di musica sacra.
Dal 1986 tutta la sua musica è pubblicata dalla Casa Musicale Sonzogno di Milano.
Nel 2010 ha pubblicato, in collaborazione con Piero Caraba, il volume LE FORME DELLA MUSICA, Edizioni Sinfonica - Brugherio-Milano.

ATTIVITÀ AMMINISTRATIVA
Coordinatore artistico della Casa Discografica Quadrivium dal 1988 al 1995 ha curato negli stessi anni la stagione concertistica estiva del Comune di Perugia (Divertimenti musicali).
Dal 1993 al 1995 è stato membro dell’Assemblea dei Soci e della Commissione Tecnica della Sagra Musicale Umbra, assumendone, dal 1996 al 2003, la funzione di Direttore Artistico. Nell’estate del 2009 è stato chiamato nel Consiglio direttivo dell’ARCUM (Associazione Cori dell’Umbria) con l’obiettivo di dare una soluzione alla situazione gravemente deficitaria dell’Associazione. Assunta la carica di Presidente nel marzo 2010 ha riportato il bilancio a pareggio dopo poco più di un anno, decidendo di lasciare la carica nel maggio 2011 avendo ottemperato al mandato con cinque anni di anticipo rispetto al programma di risanamento varato nel momento dell’assunzione della Presidenza. Attualmente è Membro della Commissione Musica della SIAE Nazionale in rappresentanza della musica classica (carica assunta nel 2007) e Membro del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio di Perugia (carica assunta nel 2009).
Dal giugno 2011 è Presidente della Fondazione Guido d’Arezzo.
E’ socio onorario della Libera Università di Città della Pieve e Membro Onorario del Consiglio Direttivo degli Amici della Lirica di Perugia.