Piazza Francesco
Francesco Piazza è nato a Roma. Da tempo lavora nel campo della didattica dove ha impiegato la sua competenza di compositore e di percussionista.
La sua attività comincia negli anni 70 con la ricerca svolta dalla sua classe di Composizione al
Conservatorio “A.Casella” de L'Aquila, dove nasce il Gruppo di Sperimentazione Musicale “Edgar Varèse” diretto da Giancarlo Bizzi. Sotto la sua guida Francesco Piazza nel 1981 consegue il Diploma di Nuova didattica della composizione. 
Prende parte a numerosi concerti di questa formazione alcuni dei quali in importanti rassegne italiane. Con la stessa registra nel 1978 a Milano per la RAI la sua composizione Crypsis.
Nel 1982 è percussionista nell’opera Experimentum mundi di Giorgio Battistelli rappresentata alla Akademie der Künste di Berlino.
Consegue nel 1985 il Diploma di Strumenti a percussione al Conservatorio di S.Cecilia di Roma sotto la guida di Leonida Torrebruno.
A quel tempo la sua attività di ricerca nel campo della didattica è già avviata e collabora con diverse istituzioni italiane. Nell’inverno del 1988 tiene un corso di percussione e didattica Orff per il Cantiere
Internazionale d’Arte di Montepulciano e partecipa con gli allievi alla rappresentazione dell’opera Rubrum Laudis di Carlo Crivelli nell’agosto dello stesso anno.
La sua attività di percussionista in collaborazione con gruppi da camera ed in orchestra procede a fianco dell’attività didattica. Nel 1987 collabora come solista con l’Ensemble Opera Dedalus.
Nel 1989 partecipa al 3°seminario di Musica da camera del ‘900 di Catania con il Gruppo Universitario Musica Insieme, la violinista Vera Beths e il violista Henk Guittart.
Ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese,con l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma e con quella del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto.
Socio fondatore dell’associazione ARS LUDI ha partecipato ai concerti di questa formazione.
Dal 1995 ha collaborato come percussionista ai concerti del gruppo da camera romano ”Polimnia ensemble” e all’incisione di un CD di musiche di Donizetti.
Negli anni 90 incontra il musicista iraniano Mohsen Kassirosafar dal quale apprende la tecnica dello Zarb e partecipa con questo strumento al concerto del gruppo Crossroads diretto da Roberto Laneri alla Sala Casella a Roma il 13 dicembre del 2000.
Ha tenuto dei corsi di aggiornamento per operatori musicali ed insegnanti di metodologia e pratica dell’Orff-schulwerk con Giovanni Piazza per la scuola popolare di Donna Olimpia a Roma e per il 5° Festival Europeo dei Duchi d’Acquaviva ad Atri.
Dal 1995 per quattro anni è stato docente di Elementi di Composizione per la scuola di Didattica della musica al Conservatorio G.B. Pergolesi di Fermo. In quegli anni ha curato l’elaborazione e la trascrizione di materiali didattici per gruppi orchestrali e cameristici giovanili. Sempre a Fermo nel 2003 ha tenuto un corso di Lettura, analisi pratica ed ascolto e nel 2004 ha curato le lezioni del corso di Psicoacustica ed Educazione alla percezione nell’ambito della sperimentazione del triennio.
Dal 2004 al 2006 è stato docente di Teoria e solfeggio al Conservatorio L.Refice di Frosinone, dove ha svolto in collaborazione con la classe di Didattica Strumentale un corso di Tecniche della trascrizione per il Biennio.
Nel 2006 è di nuovo docente al Conservatoro di Fermo dove propone un corso di Ritmica applicata al repertorio per gli allievi del Triennio.
Dal 2011 è docente di Teoria ritmica e percezione musicale al Conservatorio di Perugia.