Menci Claudio

CLAUDIO MENCI, nato a Sansepolcro (Ar), si è diplomato in Tromba sotto la guida del M° Pietro Franceschini al Conservatorio di Musica “F. Morlacchi” di Perugia e con le lodi dell’allora Direttore M° Valentino Bucchi, di cui ha suonato in prima esecuzione assoluta la Battalia di Garsi e Le jeux de Robin et Marion. Ha iniziato la carriera artistico-professionale nell’Orchestra del Teatro Comunale di Firenze, suonando sotto le prestigiose bacchette di Muti, Gavazzeni, Aronovitch, ecc., e successivamente è stato Prima Tromba e Solista dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese dalla sua fondazione al 1981. Ha fatto parte di altre orchestre e gruppi strumentali in Italia e all’estero (“New Group” di Philadelphia, I Solisti di Perugia, Camerata del Titano, Krondstadt Philarmoniker, …) e, sempre come I° Tromba, ha collaborato con l’OSEU patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. In qualità di solista ha eseguito repertori che spaziano dal Barocco alla musica contemporanea: G. Torelli, “Sonata a Cinque” per tromba, archi e b.c.; A. Vivaldi, Concerto per 2 trombe, archi e b.c.; J. N. Hummel, Concerto per tromba e orchestra; J. Françaix, “Le Gay Paris” per tromba e 10 fiati; D. Šostakovič, Concerto per pianoforte, tromba e archi, ecc. Ha svolto una intensa attività concertistica in Duo con gli organisti Patrizia Tarducci Lisetto, Ottorino Baldassarri, Giorgio Benati, Eugenio Becchetti e Wijnand van de Pol ed è stato coadiutore artistico dei musicisti statunitensi dell’Assisi Music Festival. In seno a vari organici strumentali ha effettuato registrazioni per le emittenti Rai1 International, Rai Radio3 (solista nel Concerto n. 2 per archi e tromba di A. Honegger), Sky Classica, e di CD per le case discografiche C.E.F.A., Bongiovanni e Camerata Tokyo.

Docente al Conservatorio perugino dal 1979, nel corso della sua attività didattica ha ottenuto una serie di lusinghieri successi. Nutrita è infatti la schiera dei suoi allievi di tromba e di trombone che si sono classificati in concorsi ed audizioni e che hanno svolto la loro professione di strumentisti nelle orchestre delle maggiori Istituzioni lirico-sinfoniche italiane (Teatro alla Scala di Milano, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Comunale di Firenze, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro San Carlo di Napoli, ecc.).