Albrizio Marco

MARCO ALBRIZIO, nato a Roma nel 1961, si è diplomato con il massimo dei voti presso il Conservatorio di S. Cecilia sotto la guida di Anna Maria Martinelli e successivamente ha studiato con Sergio Cafaro.

Si è laureato cum laude presso il DAMS dell’Università degli Studi di Bologna, con una tesi sugli Elementi Compositivi Costanti nelle Sonate per Pianoforte di W.A. Mozart (relatore Loris Azzaroni). Sullo stesso argomento ha partecipato, in qualità di relatore, al II Convegno Nazionale di Analisi Musicale nel 2001, e ha tenuto conferenze come Guest Lecturer presso la Assumption University di Bangkok.

È titolare della cattedra di Pianoforte principale e docente incaricato di Storia e Analisi del repertorio presso il Conservatorio di Perugia.

Premiato in vari concorsi nazionali ed internazionali, svolge un’intensa attività concertistica in Italia ed all’estero, suonando in recital, in formazioni cameristiche e come solista con orchestra.

Nel corso della sua attività concertistica e musicologica si è esibito per varie istituzioni e associazioni musicali tra cui La Risonanza di Roma, il Circolo Filologico Milanese, l'Università degli Studi di Bologna, l’Università degli Studi Roma Tre, per la quale ha tenuto una lezione-concerto in collaborazione con il Prof. Raffaele Pozzi, il Festival Musicale delle Nazioni dei concerti del Tempietto, il Forum Austriaco di Cultura e l’Ambasciata Austriaca di Roma. Come solista, con l'Orchestra Sinfonica di Perugia e dell’Umbria, l’Orchestra Sinfonica di Pescara, e l’Insieme Strumentale di Roma.

Chiamato dalla RAI per partecipare alla trasmissione Europa Musicale ‘80, ha registrato dei brani in seguito trasmessi dalla rete radiofonica. Ha inciso i cicli integrali delle Sonate per pianoforte di W. A. Mozart e degli Improvvisi di F. Schubert per la Radio Vaticana per la quale ha inoltre effettuato numerose registrazioni solistiche e di musica da camera, curando al tempo stesso diverse serie di trasmissioni di carattere musicologico con la messa in onda delle proprie esecuzioni pianistiche (1989 Il Pianismo di F. Schubert; 1991 Le Sonate per pianoforte di W.A. Mozart; 1993 Aspetti delle forme compositive del Pianismo Romantico; 1997 Sonate e Sonatine del Novecento; 2008 In viaggio con Mozart; 2009 Franz Schubert, il Grande Viandante; 2010 Robert Schumann, il racconto della musica romantica).

Ha inciso per la Novarte, la fondazione VOLUME!, la Sheva Collection e la DAD Records. Quest’ultima ha pubblicato nel 2002 un CD con la sua incisione di un gruppo di Sonate di W. A. Mozart, che ha riscosso lusinghieri giudizi da parte del pubblico e della critica ( “…la novità è che la complessità della partitura è del tutto rispettata, senza concessione alle convenzioni che circondano il musicista e semplificano la portata umana del genio salisburghese.” Paolo Aita, Suono, Novembre 2003. “Non sono poi così tanti i musicisti in grado di percorrere con piena attendibilità affondi musicologici sul repertorio proposto…l’interprete emerge, esprimendo cantabilità notevole e forbita.” Giorgio De Martino, Musica, Aprile 2004). In particolare, l’incisione della Sonata KV 281 è stata oggetto di studio in tesi di laurea universitarie riguardanti gli aspetti interpretativi delle Sonate mozartiane. Nel 2008 ha inciso un CD con la fondazione VOLUME!, Agitato, con brani legati all’espressione del gesto corporeo ( “Marco Albrizio ridà vita alla Sonata di Kachaturjan …Una incisione provocatoria questa di Albrizio, illuminata dall’intelligenza di un interprete che non si sottrae alla sfida…Stefano Ragni, Il Giornale dell’Umbria, Febbraio 2008).

La casa discografica Sheva ha pubblicato nel corso del 2011 la sua incisione dei cicli integrali delle Sonate di W. A. Mozart e degli Improvvisi di F. Schubert.

Dal 2013 sta pubblicando la sua incisione del ciclo integrale delle Sonate di F. Schubert in otto CD.

www.marcoalbrizio.com

www.shevacollection.it